Icon home
Economia
Zone imprenditoriali
Zone imprenditoriali

Dotate di vie di comunicazione e infrastrutture comunali, le zone imprenditoriali sono zone specifiche previste per l'esercizio di attività economiche secondo la vigente documentazione di assetto territoriale. Secondo la Legge sul miglioramento delle infrastrutture imprenditoriali (Gazzetta Ufficiale, nn. 93/13,114/13,41/14), le zone imprenditoriali sono le aree contemplate come tali dai piani territoriali e appositamente dotate delle infrastrutture comunali necessarie per l'esercizio di determinate attività imprenditoriali ed economiche.


Questo modello sollecita gli imprenditori attraverso un sistema di incentivazioni per l'artigianato e la media e piccola imprenditoria, con particolare attenzione allo sviluppo e all'attuazione di nuovi prodotti e tecnologie mirate all'esportazione. Le zone imprenditoriali consentono rispettivamente una gestione integrale ed efficace degli spazi, funzionalità per gli utenti, nonché razionalizzazioni di costruzione, sistemazione e utilizzo di risorse territoriali. Trattasi di aree in cui le attività produttive e non produttive agiscono in modo sinergico e complementare, cooperando con istituzioni finanziarie e affini attraverso attività integrative e servizi congiunti.


Le zone imprenditoriali garantiscono condizioni a lungo termine incentrate allo sviluppo dell'artigianato e della piccola e media imprenditoria, in quanto uno tra i più importanti segmenti di sviluppo economico atto a ridurre la disoccupazione attraverso l'apertura di nuovi posti di lavoro.


Ai sensi del Piano di assetto territoriale della Città di Umago (Gazzetta Ufficiale della Città di Umago, nn. 3/04, 9/04, 6/06, 8/08 – testo emendato, 5/10, 5/11, 5/12, 21/14, 10/15, 11/15 – testo emendato, 19/15 i 2/16 – testo emendato, 12/17), le zone imprenditoriali a Umago sono classificate nelle seguenti categorie:

INDUSTRIALI 

Ungaria est 50,31 ettari Villania-cava 5,28 ettari


DI RIFORNIMENTO

Ungaria ovest 19,00 ettari


ARTIGIANALI

Juricani 2,98 ettari


PRESTAZIONI E SERVIZI

Petrovia 3,59 ettari Monte 13,21 ettari Volparia 3,08 ettari


SERVIZI COMUNALI 

Finida 6,94 hektara


GESTIONE DEI RIFIUTI

Pizzudo di Sotto11,21 ettari Valdemat (rifiuti edili) 13,27 ettari


RIFUGIO PER ANIMALI

Meti 0,57 ettari


TURISTICO-RICETTIVE

Alberi, Stanzia Grande, Salvore, Veli Jože, Borosia, Bassania, Moj Mir, Cattoro, Stella Maris, Umago-Punta, Punta delle vacche, San Pellegrino, Finida, Park Umag, Barboi, Golf hotel Stanzia Grande, impianti golfistici di Marcozia e Cocevaria, Morno e Macalé.


A Umago sono tuttora vaste le possibilità di investimento e sviluppo del settore turistico.


Oltre alle zone esclusivamente ad uso turistico, i contenuti turistici possono essere realizzati anche nei villaggi (alberghi, ostelli, servizi ristorativi e ricettivi di tipo casalingo e nell'ambito di aziende agricole a conduzione familiare) e in altre zone (campeggi).

Zona manifatturiera Ungaria

Per la zona in oggetto sono stati redatti in tutto 3 piani territoriali:

  • Piano regolatore della zona di rifornimento di Ungaria (Gazzetta Ufficiale della Città di Umago, nn. 10/15) 19 ettari
  • Piano regolatore particolareggiato della zona industriale di Ungaria-Umago (Gazzetta Ufficiale della Città di Umago, nn. 8/10, 15/16 i 18/16-pročišćeni tekst) 29,65 ettari
  • Piano regolatore particolareggiato della zona imprenditoriale di Ungaria-est (Gazzetta Ufficiale della Città di Umago, nn. 5/11) 20,66 ettari


In ottemperanza ai piani territoriali, la zona manifatturiera di Ungaria è suddivisa in tre diverse aree: imprenditoriale, industriale e di rifornimento.​


Attualmente nella zona manifatturiera di Ungaria operano tre società commerciali. Nella zona interessata sono previsti investimenti per la sistemazione dei percorsi stradali per un valore complessivo di 32 milioni di kune.


Di seguito potete scaricare il Decreto sui criteri di vendita immobiliare e sulle misure di incentivazione all'imprenditoria nella zona imprenditoriale di Ungaria (Gazzetta Ufficiale della Città di Umago, n.15/13)

Iscriviti al nostro
newsletter.
Invia
Invia